Recensione router wifi AirTies Air 4930 – probabilmente il peggior router wifi sul mercato

Nel condominio dove abitiamo siamo passati alla fibra ottica con l’operatore HomeNet, che fornisce anche nel pacchetto un router wifi AirTies Air 4930.
Il router Air 4930 è composto da un piccolo modulo principale e 2 moduli aggiuntivi, per estendere la rete.
I moduli aggiuntivi per estendere la rete servono in caso di case molto grandi, e in presenza di muri di cemento armato, che bloccano il segnale wifi. Ad esempio, nel caso di un appartamento su un piano unico, di circa 70 mq, sono inutili.

Quando il tecnico ci ha installato la rete in fibra ottica, mi aveva fatto passare l’idea che avrei dovuto mettere tutti e 3 i moduli (??). Alla richiesta del motivo, non ha saputo spiegare. “Bene” mi sono detto… (ironico)…

Inoltre i moduli tra di loro comunicano SOLO con il 5 ghz. Questo richiederebbe di tenere abilitato sia il 5 Ghz, ma anche il 2 Ghz che oggigiorno è indispensabile per molti dispositivi che non supportano il 5 Ghz (smart Tv Samsung, l’aspirapolvere Xiaomi S6, ecc).
Non avendo i moduli aggiuntivi collegati, la prima sorpresa: il led del 5 Ghz continua a lampeggiare di colore rosso. In eterno. Nessuna possibilità di fermarlo. Qui nella mia mente la prima indicazione di quanto male sia stato progettato e realizzato questo router.

Vi metto la foto, così se lo prendete in mano o lo vedete in qualche pubblicità, lo lasciate dov’è! Credetemi, questo router è uno dei peggiori mai progettati e realizzati! Rimpiango i router di 20 anni fa, che a un prezzo ridicolo acquistavi una macchina che funzionava in eterno.

Poi, come potete notare anche voi, è di dimensioni molto compatte, peccato che raggiunge quasi la temperatura del sole! Non scherzo, penso che di inverno possa tranquillamente sostituire una stufetta.
Io ad esempio ho dovuto mettere due piedini per tenerlo rialzato al fine di aumentare la dissipazione del calore.

E questa cosa è a dir poco geniale: basti pensare che uno vorrebbe mettere il router in un luogo non molto visibile, ma non può a rischio di far prendere fuoco il router. Sono ironico, mal che vada – spero – si fondono solo i componenti e smette di funzionare, con i relativi disservizi per un paio di giorni, il tempo di trovarne uno nuovo.

A questo punto, dovendo metterlo in un posto arieggiato, tocca metterlo in bella vista: vedere il led rosso che lampeggia continuamente è una delle cose più fastidiose che esista. Non possiamo neanche coprirlo con qualcosa: le trasmissione wifi ne verrebbe influenzata.

Finito qui? No, perchè visto che siamo nel 2021 e andiamo praticamente un mese si e uno no su Marte, e abbiamo anche i razzi riusabili che tornano automaticamente alla base di partenza, questo router sfoggia il top della tecnologia: quando si spegne, al successivo riavvio il wifi non funziona più. No, non sto scherzando. Oggi mi è successo di nuovo.
Quando chiamate il servizio tecnico, la soluzione è veloce: reset di fabbrica.
Ma siamo seri? Oggi ho perso 2 ore (si, due ore) per ripristinare il router perchè lo avevo spento. Per fortuna non lo spengo praticamente mai.
Il reset si effettua come in molti altri dispositivi, tenendo premuto con un ago per 5 secondi il solito pulsante nascosto nel retro mentre è acceso.

Almeno il riavvio è veloce. No, il riavvio ci mette una eternità! Non riesco proprio a capire come il riavvio ci metta così tanto! Cosa deve fare per 5 minuti? Ha il firmware scritto in una cassetta tipo Commodore 64? Mmm… a pensarci forse un C64 ci avrebbe messo meno!

Poi, dopo averlo resettato, finalmente cerchi di entrare nell’area di amministrazione (http://air4930.local/) per riconfigurare le tue cose: ad esempio io cambio il nome della rete, per indicare quale è a 2 Ghz e quale a 5 Ghz per ovvi motivi (ma ovvi solo a me, che vivo nel modo reale, ma non a loro).
Non funziona. Dopo infinite prove ho capito che, dopo il reset di fabbrica, l’area di amministrazione non funziona. Ma l’area di amministrazione funziona solo dopo un ulteriore riavvio (sperando che il wifi continui a funzionare).

Oggi ero allucinato. Veramente non posso immaginare chi possa realizzare un prodotto di così scarsa qualità e venderlo.
Consiglio: statene alla larga!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.