Come scegliere un nuovo computer

Vuoi comprare un nuovo PC (Personal Computer) ma non sai qual’è il modello più giusto per te? Sei indeciso tra Windows, Apple o Linux?

Scegliere il giusto Sistema Operativo

Facciamo un po’ di chiarezza: Linux è un sistema operativo che può essere utilizzato su qualsiasi hardware, come anche Windows. Il sistema operativo Apple invece può essere utilizzato solo con il suo hardware.

Un computer Apple costa molto di più delle offerte che troviamo per Windows, ma solo perchè hanno scelto di vendere sistemi costosi. Il corrispondente hardware per Windows esiste, e a parità di prezzo i sistemi sono del tutto simili.
Quindi la scelta tra Windows e Apple è solo estetica, di usabilità o di brand, tecnicamente (hardware) sono simili (a parità di prezzo). E’ ovvio che sia inutile comparare un notebook Apple da 2.000 euro con un Acer da 300 euro.

Hardware

Innanzitutto devi decidere se vuoi un nuovo portatile (notebook) o un nuovo pc fisso (desktop).

I portatili sono comodi perchè li porti ovunque, e hanno tutto integrato, però costano di più, in quanto i componenti sono miniaturizzati e necessitano della batteria. E’ difficile – e costoso – ripararli, aggiornarli o fare un upgrade.
I desktop invece non li puoi portare con te, ma – a parità di potenza – sono più economici e hanno altri vantaggi come poter scegliere i singoli componenti e poterli riparare oppure aggiornare nel tempo (aumentare RAM, cambiare CPU, webcam, usare più hard disk, ecc).
Gli All-In-One possono essere un buon compromesso, il monitor e il computer sono un pezzo unico, quindi più semplice da trasportare, hanno meno cavi, e – se scelto quello giusto – può anche essere un oggetto di design.

Per i portatili altre caratteristiche importanti che incidono sul prezzo sono:

Schermo (Monitor o video)

In genere il costo è in proporzione alla dimensione. Se touch screen il prezzo aumenta. Portatili con schermi molto piccoli entrano in un’altra categoria ancora più costosa. Qui potete trovare una selezione di monitor.

Batteria

Il costo è in proporzione alla durata

Deciso questo, dobbiamo capire come sono composti e sfatare un po’ di vecchi miti.

Processore/CPU

Il motore di calcolo, non viene più misurato più dalla velocità (i famosi Ghz) ma dal numero di Core (2, 4, 6, 8 core) e dalle dimensioni della Cache (L1, L2, e L3 – e sono molto costose). Semplificando: i “Core” sono i “motori” in contemporanea di elaborazione, le “Cache” di grandi dimensioni “aiutano” il motore a sfruttare la sua potenza. Sento spesso fare comparazione tra i Ghz delle CPU ma è inutile, perchè una CPU quadcore (4 core) da 1Ghz è molto più potente di una CPU dual core da 1.2 Ghz. A parità di Ghz, una CPU con cache L2 da 2 Mb è molto più veloce di una CPU con cache da 1Mb. I “famosi” Intel Celeron sfruttano questa caratteristica per vendere: stessi Ghz delle CPU normali, ma Cache molto piccole. Consideriamo che il 70% del prezzo di una CPU sono le Cache!

Schema funzionamento computer cpu, cache

Capire quale CPU è meglio di un altra (magari trovata su una offerta volantino) è molto difficile perchè ci vorrebbero molte conoscenze tecniche, ma un ottimo sito per avere una valutazione veloce è www.cpubenchmark.net dove possiamo trovare tutte le cpu e il loro punteggio. Basta confrontarlo con un prezzo maggiore (ad esempio un pc che costa 1000 euro e quello che volete comprare). La lista è ricercabile con il browser, quindi basta solo “cercare” il codice della cpu che tutti i venditori indicano. Se non la indicano è perchè non vogliono che facciate comparazioni, quindi sconsiglio l’acquisto, evidentemente devono solo svuotare i magazzini.

RAM

A meno che non abbiate bisogno di utilizzi particolari, quali video giochi o grafica professionale, 4 GB sono sufficienti, 8GB meglio, 16GB per un uso professionale.

Disco rigido/Hard disk

La dimensione non è importante sulle prestazioni, ma la tipologia si.
I dischi SSD (Solid State Drive = Dischi allo stato solido) sono anche 10 volte più veloci di un disco normale. Oggi è il parametro più importante, che fa la differenza. Dischi SDD da 128 GB costano circa 80 euro, lo stesso prezzo di un disco “normale” da 1 TB (1 TB = 1000 GB). Per fare un esempio con un disco SDD Windows si avvia in un paio di secondi, con un disco normale in circa 30.
Per un disco magnetico (il classico Hard disk economico) è importate la velocità di rotazione: 7200 o 5400 rpm (giri al minuto). I 7200 rpm hanno le prestazioni migliori, e sono disponibili anche per i portatili, però raramente i notebook economici li montano di serie.
Per gli appassionati, anche per gli hard disk abbiamo il comodo sito di comparazione www.harddrivebenchmark.net

Qui potete trovare una selezione di dischi SSD.

Alcuni portatili permettono l’utilizzo di due hard disk, quindi il mio consiglio è: un SSD (veloce, ma costoso) per il sistema operativo/programmi, e un disco normale per i documenti (poco costoso ma lento). In questo modo abbiamo un buon bilanciamento prezzo/prestazioni/comodità. La configurazione del mio portatile da lavoro è proprio questa.

Come fare a sapere se il computer scelto supporta i due hard disk?

  • Un computer desktop lo supporto sicuramente, a meno che non sia un all-in-one super compatto! Nel dubbio controllate la scheda tecnica o chiedete al venditore.
  • Molti produttori lo omettono, ma basta chiedere al loro help desk (supporto clienti). Così ho fatto con Fujitsu.
  • Molto dipende dalla dimensione, ad esempio nei 17″ è più facile, e può essere specificato nella scheda tecnica.
  • Oppure se indicano che l’hard disk supporta il RAID, molto probabilmente lo slot per il secondo disco c’è.
  • Alternativa è utilizzare un “hard Drive Caddy” che permette di sostituire il lettore CD/DVD con un Hard disk.

Non dimenticatevi di installare un sw per il controllo della salute del disco (dati SMART) come vi spiegavo qui.

Scheda video/Video card

Esistono due tipologie fondamentali: integrata e non integrata. La scheda video integrata utilizza le risorse del computer (ad es. la RAM), cosa che è sconsigliata. La scheda video dedicata invece è indipendente e rende il computer più reattivo. Nei casi dei video game o editing video è una scelta obbligata. Non consiglio l’acquisto di schede video integrate, per il risparmio di pochi euro, la differenza è notevole.
Anche per le schede video abbiamo il comodo sito di comparazione www.videocardbenchmark.net

Marche e produttori

La scelta della marca/produttore per un nuovo computer è una cosa molto soggettiva, io ad esempio mi sono trovato molto bene con Dell, Fujitsu, Lenovo.

Dell è poco conosciuta perchè acquistare i loro prodotti, fino a poco tempo fa, era prerogativa dei grossisti, ovvero non erano venduti nei negozi (tipo MediaWorld) per la loro politica di prezzi. In pratica acquistavi direttamente da loro, dal produttore, eliminando il problema della qualità dell’assistenza (in quanto non erogata da loro) e dei ricarichi, permettendo un rapporto qualità/prezzo/supporto di grande livello.

Conclusioni

Spero di avervi chiarito un po’ le idee e sfatato vecchi miti, e magari aiutato a fare un acquisto più idoneo alle vostre aspettative. Se avete dubbi o domande scrivete un commento cercherò di rispondere a tutti.

Nell’articolo “Guida veloce su come scegliere un nuovo computer” potete trovare una guida veloce, che riassume tutti i punti in modo semplice e comprensibile anche ai meno tecnici.

4 Comments

  1. FERNANDA PEREIRA GOMES 7 Novembre 2016 Reply

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.