Recensione tablet Samsung Tab A 2019

Ogni tanto mi sarebbe stato comodo avere un cellulare con uno schermo più grande per vedere video o leggere degli articoli per lavoro, magari da usare quando viaggio in aereo, senza dover utilizzare il computer portatile che è un po’ scomodo per via delle dimensioni, per il peso e per il cavo dell’alimentatore da portarsi sempre in giro.

Ho pensato di provare ad acquistare un tablet, pero’ non volevo spendere molto in quanto non lo uso molto spesso, forse un paio di ore alla settimana, e un paio di volte all’anno in viaggio. Inoltre volevo comprare qualcosa che mi potesse durare qualche anno (diciamo almeno 3-5 anni) e dopo molte ricerche e comparazioni mi sono orientato verso il nuovo modello della Samsung uscito ad aprile 2019, il Tab A 2019 con schermo da 10,1″.

NB. Il codice del modello è T510/T515, non confondetevi con i modelli degli anni precedenti (2018 e 2016) che si chiamano sempre Samsung Tab A!

In pratica i modelli disponibili sono con due varianti di colore (nero/black e argento/silver) e due dimensioni di schermo (8″ e 10.1″):
1) 32 GB di memoria e 2 GB di RAM, con wi-fi,
2) 64 GB di memoria e 3 GB di RAM, con wi-fi,
3) e 4) come gli stessi due modelli precedenti con il wi-fi, ma versione LTE, ovvero con in più la possibilità di usare una nano-SIM, ovvero di utilizzarlo come un cellulare.

Visto che volevo qualcosa che durasse tanti anni, e che avendo più RAM potrebbe supportare meglio le esigenze dei siti web dei prossimi anni, ho pensato che forse spendere 50 euro in più adesso era meglio che dover spendere di nuovo altri 200 euro tra due anni, così ho scelto il modello con più RAM.

Della memoria di archiviazione non mi interessava molto perchè non lo utilizzerei per fare foto o video (anche se ha due ottime fotocamere, da 8 e 5 MP), quindi 32 GB erano più che sufficienti, comunque è possibile aggiungere una memoria esterna tramite lo slot microSD. Supporta fino a 512 GB (scheda di memoria non inclusa), ma potete acquistare una simile a queste ottime sanDisk UHS-I U3 che hanno una buona velocità di lettura e scrittura, quindi adatte anche a registrare video e non vi renderanno il nuovo tablet lento come invece farebbero le memorie “economiche”:

Gli altri modelli disponibili hanno lo slot per la SIM card del telefono, ma non mi interessava averla, quindi con quel risparmio sulla SIM ho preso il modello con 3 GB RAM.

Il sistema è il classico Android, identico a quello che ho sul Galaxy S8, in pratica è un telefono “gigante”, quindi mi sono trovato subito a mio agio. Ha scaricato automaticamente tutti gli aggiornamenti e nel frattempo mi sono configurato tutto quello che mi serviva: posta, applicazioni e App varie, in circa un paio d’ore.
Devo dire che l’ho trovato molto più veloce/performante di quello che immaginavo, anche perchè il prezzo è veramente basso! Anche lo schermo e il suono sono di buona qualità, e l’ho trovato perfetto per Netflix. Non sono un esperto di suono e schermi, e posso dire che per l’uso “normale” va benissimo. Anche la sensibilità del touch screen l’ho trovata molte buona, insomma nulla da lamentarsi. Il connettore per la ricarica è il classico USB-C standard di Samsung a ricarica rapida.
Una buona notizia è che è un modello di quelli supportati per l’aggiornamento del sistema operativo, quindi dall’attuale Android 9 Pie verrà aggiornato al nuovo Android 10.

Per l’uso intensivo di scrittura ho acquistato una mini tastiera per tablet bluetooth, che consiglio e che ho recensito in questo articolo: Mini tastiera Bluetooth Trust per tablet.

Poi vi serviranno sicuramente la cover a libro, con l’appoggio da tavolo, e il vetro temperato di protezione, perchè sarebbe un vero peccato che si rovinasse!

Spero vi avervi dato una bella impressione di questo nuovo tablet di Samsung, perchè è un acquisto che consiglio per tutta la famiglia: ha anche la modalità “bambini”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.