Consigli su come scrivere correttamente i testi con il computer

Un errore che evidenzia subito se siete esperti o alle prime armi con l’utilizzo del computer, è come scrivete i testi. Per testi intendo una email, un documento Word, una relazione, una presentazione in Powerpoint, o anche un Curriculum Vitae (CV).
Questo aspetto fa capire immediatamente il vostro livello ed esperienza di utilizzo del computer, ed è un aspetto su cui consiglio di investire.
Scrivere testi in modo corretto e professionale è molto utile e dà credibilità a quanto scrivete.

Vediamo quindi alcune semplici regole. Queste regole vanno bene per tutti, sia per Windows, Apple, Linux, cellulari, portatile, fissi o altro.

scrivere in TUTTO MAIUSCOLO

Mai scrivere in TUTTO MAIUSCOLO, a meno che non vogliate “urlare” a qualcuno. È sinonimo di maleducazione, oltre ad essere proprio brutto da guardare, grezzo.
Può essere utilizzato ogni tanto per evidenziare delle parole o dei concetti, ma ci sono altri metodi più professionali.
Ad esempio potreste mettere il testo “tra virgolette”, oppure applicare uno stile grassetto o una sottolineatura.
Anche applicare uno sfondo colorato o un colore al testo (ad esempio il rosso) è poco elegante, anche perchè chi legge potrebbe avere problemi di contrasto, o – se ad esempio è il testo di una mail – la formattazione potrebbe dare risultati inaspettati e illeggibili.
A differenza di quello che normalmente si crede, non tutti i programmi di posta utilizzano gli stessi standard di formattazione.
Invece per Word, Excel, Powerpoint o un PDF non dovrebbero esserci problemi su questo aspetto “tecnico”.

Ho notato che le persone anziane tendono a scrivere in TUTTO MAIUSCOLO perchè dicono che così vedono meglio. In questo caso basterebbe che imparassero a cambiare la risoluzione del monitor, o a cambiare la dimensione del carattere del browser.

La spaziatura tra i caratteri

Anche questo aspetto non va assolutamente sottovalutato se volete far percepire che avete un buon uso del computer. Io personalmente è la prima cosa che noto, e si, si nota subito.
In pratica rispettiamo le stesse regole che utilizziamo quando scriviamo a mano:
– la virgola: il segno di virgola e poi lo spazio. Esempio: Prima la virgola, poi lo spazio.
– il punto, punto esclamativo, punto di domanda: terminiamo la frase, mettiamo il punto e poi lo spazio. Esempio: La frase termina con il punto. Dopo il punto va uno spazio.
– le parentesi: parola, spazio e poi la parentesi, il contenuto, e poi chiusa parentesi e spazio. Esempio: Scriviamo il testo (ma non troppo lungo) e lo rileggiamo.

Vediamo quindi un esempio completo:

È importante scrivere bene (visto che il computer è sempre più diffuso), ma non solo! Anche saper utilizzare la email, Word ed Excel. Voi lo sapete fare? È sempre utile imparare.

Il font, o stile del carattere

Un’altro aspetto importante è dato dal tipo di carattere (chiamato anche Font) che utilizzate per i vostri testi.
Per l’ambito professionale e scolastico, consiglio di scegliere font standard (come Arial, Times new roman, Verdana, ecc) che vanno sempre bene. I font troppo “corsivo” o “simpatici” sono proprio fuori contesto. Nel dubbio lasciate il carattere che il programma che utilizzate vi propone in automatico.

Che dite? Poche semplice regole e il vostro testo avrà un aspetto molto più professionale e “importante”!

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.