Come avere un bel sito, leggibile e di successo

Negli ultimi anni c’è stata una grande trasformazione su Internet, una esplosione di siti e blog, dove ovviamente tutti cercano di fare il possibile per rendere l’esperienza dell’utente finale la migliore possibile. Lo scopo è condividere una propria passione, informazioni, avere visitatori, visitatori di ritorno, e magari monetizzare.
Vi lascio una lista di elementi che andrebbero valutati, e implementati a piacere della persona. Il mio vuole essere uno spunto, farvi riflettere, farvi chiedere “lo sto facendo correttamente?”, oppure farvi dire “Questo non lo sapevo” o “Ah di questo non mi ero accorto!”

Tempo di permanenza dei visitatori

Da alcune statistiche (oramai vecchie di anni) è risaputo che il tempo entro il quale il visitatore decide di rimanere o lasciare la pagina è di 2/3/4 secondi. Questo dipende se la vostra pagina soddisfa o meno la ricerca che stava effettuando, ovvero se l’informazione che cercava è immediatamente reperibile. Dobbiamo quindi cercare di dargli l’esperienza migliore possibile!

Punti importanti

Quindi alcune punti a cui bisognerebbe prestare attenzione sono:

  • Un bel template, che sia coerente con l’argomento che trattate, che sia moderno e “leggero”
  • Il template dovrebbe essere compatibile con i dispositivi mobile (cellulari, smartphone, etc), ovvero con un design “responsivo”. Ricordatevi che Google penalizza i siti non-responsive, si può controllare nel pannello di controllo del “Webmaster Tools”.
  • Un bel font, che sia leggibile anche a discapito della bellezza/originalità
  • Una dimensione del font che permetta a tutti i dispositivi (desktop e mobile) di avere una buona esperienza di lettura, ovvero nè troppo piccolo, nè troppo grande
  • L’interlinea del testo, difficile la lettura quando le righe sono troppo vicine o troppo lontane
  • Il testo è piacevolmente leggibile se separato in paragrafi, con una linea vuota a separare i concetti base, le parole chiave in grassetto. In questo modo il visitatore capisce subito se il vostro sito è quello che stava cercando, perchè altrimenti – come abbiamo già detto – dopo 3/4 secondi se nè andrà.
  • Rileggiamo rileggiamo più volte il testo scritto, è molto fastidioso trovare errori di battitura o grammaticali. La qualità e cura che ci mettiamo è molto importante!
  • Rispettiamo le netiquette della scrittura: niente “tutto maiuscolo”, rispettare gli spazi (ad es. lo spazio solo dopo la virgola), niente abbreviazioni tipo sms (“xkè”, “cmq”, etc)
  • Eventuali popup aggressivi “iscriviti” dovrebbero essere ben considerati: vogliamo veramente che il visitatore sia scocciato subito?
  • Stesso discorso per le finestre a tutto schermo e che non è ben chiaro come si chiudono… sicuro vi è successo anche a voi su altri siti!
  • Personalmente non mi piacciono i video che partono subito (magari anche a volume altissimo), mi fanno subito chiudere e scappare
  • Rendere il sito umano e vicino al visitatore, molto ben gradita una foto reale e una breve descrizione reale della vita e del perchè abbiamo il blog. Evitiamo di essere a tutti i costi “originali”! Il visitatore ritorna (o condivide) se percepisce un profile “reale”.
  • Semplificare l’accesso all’utilizzo dei commenti. Spesso avrei voluto partecipare con dei commenti, ma il tempo e la complicazione era veramente eccessiva! Per non parlare dei plugin che postano automaticamente su Facebook! Preferisco un po’ di cara vecchia privacy.
  • Eventuale pubblicità dovrebbe essere messa nei posti giusti, non essere invasiva, non bloccare la lettura e non richiedere troppo tempo a essere caricata. Il visitatore se ne va velocemente!
  • Evitate l’auto refresh della pagina, impossibile leggere tutto in 1 minuto! Alcune testate giornalistiche utilizzano questo trucco per dire di avere pi visitatori/pagine viste (ad es. Tgcom24)!

Spero questi punti vi permettano di migliorare i vostro blog e renderlo ancora più visitato, piacevole e di successo!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.